Prossimità è Diritto al Tempo e Spazio Democratico

Diritto al Tempo e Spazio Democratico sono due facce della stessa medaglia: avere tempo per curare sé stessi e la comunità, avere spazi in cui poter rigenerare la comunità permettendo a tutti di modificare il proprio livello di impegno grazie all’arrivo di nuove risorse ed energie

Prossimità è femminismo e lotta all’emarginazione

Immaginare in modi nuovi lo spazio urbano per dare risposte alla realtà sociale che ci circonda ed è composta non solo da famiglie tradizionali ma anche da coppie omosessuali, famiglie monogenitoriali, single, transgender, multietniche. A tutti loro noi dobbiamo delle risposte

Prossimità è rete diversificata dei trasporti

Una città prossima deve proseguire sulla strada dei raccordi ciclabili e della mobilità dolce, potenziando il trasporto pubblico e dando priorità alla creazione di aree pedonali come luoghi di socialità e incontro

Prossimità è Resistenza e Protesta

Ci sono luoghi che sembrano costruiti con uno spirito di resistenza. Dove, anche se la demografia cambia, lunghe storie di protesta, attivismo civico e mobilitazione sono intrise nella comunità. Bologna, fortunatamente, è uno di quei luoghi. A noi il compito di tutelare e rafforzare questo spirito

Bologna, la città delle Prossimità

La Bologna delle Prossimità, è una città che in parte già esiste e che ha bisogno di tutto il nostro impegno per essere sempre più vicina alle cittadine e ai cittadini, per potenziare la  capacità di adattarsi alle trasformazioni che avvengono nella nostra comunità, per creare nuove reti, intercettare i bisogni reali e valorizzare le differenze