Prossimità è rete diversificata dei trasporti

Una città prossima deve proseguire sulla strada dei raccordi ciclabili per favorire lo spostamento in bicicletta e la mobilità dolce.

Negli ultimi anni sono stati fatti dei buoni passi avanti con i percorsi dedicati di via Frassinago, via IV novembre, via Saragozza, via Azzo Gardino che come Consiglieri di Quartiere abbiamo promosso nelle sede istituzionali, difeso nei momenti complessi della realizzazione e del cambio delle abitudini.

Ancora in questi giorni siamo impegnati per una regolamentazione di via del Pratello che tenga conto della protezione della pedonalità, superando il caos legato al malfunzionamento del vecchio sistema dei fittoni. Occorre proseguire su questa strada, trovando soluzioni logistiche inclusive per rendere più vivibili altri quadranti della nostra città con la capacità di coinvolgere tutte le comunità locali nelle scelte.

La strada è di tutti e chi sceglie mezzi alternativi all’auto privata lo fa con le stesse esigenze lavorative, familiari e sociali degli altri.

È opportuno ripensare anche l’orario del servizio di trasporto pubblico delle circolari che collegano zone importanti dello stesso quartiere e punti nevralgici della città anche negli orari serali e notturni.

Occorre intervenire al più presto per l’estensione della ztl nella zona Palasport-Riva Reno come misura di tutela dei cittadini residenti che pagano livelli di inquinamento acustico e atmosferico tra i più alti in città, essendo questo l’unico punto di accesso al centro con auto privata di non residenti.

Abbiamo lavorato per affermare il principio che ogni scuola debba limitare al massimo il traffico veicolare negli orari di ingresso e di uscita. Grazie ad un lavoro costante di promozione e sensibilizzazione a partire dall’attività in Quartiere sono partiti una serie di pedibus per alcune scuole e un primo esperimento di strada pedonale scolastica.

Per le scuole secondarie si può lavorare in più direzioni: una dotazione di rastrelliere nei cortili e all’esterno, un incentivo per l’uso del bike sharing, una regolamentazione scaglionata degli orari su zona. Si deve dare applicazione alla previsione legislativa del mobility manager nelle scuole con un piano coordinato dal Comune.

Una città Prossima è una città in cui si riducono gli spostamenti obbligati e il relativo traffico e inquinamento e si restituisce tempo di vita alle persone, rendendo superflue tutte quelle grandi opere che hanno un forte impatto sull’ambiente

Una città Prossima è una città in cui sono disponibili luoghi pubblici di co-working vicino casa e in cui sono previsti incentivi pubblici non solo per stimolare l’utilizzo di mezzi non inquinanti per recarsi al lavoro, ma anche per spingere le aziende all’applicazione di uno smart working strutturato e contrattualizzato.

Si rende sempre più necessario un nuovo modello intermodale di mobilità che permetta a tutti di potersi recare a piedi o in bici per accedere a beni e servizi essenziali e di cura, di poter usare mezzi pubblici e capillari per spostamenti intra-quartiere e intra-metropolitani. Per questo, in attesa del tram, è urgente rivedere orari e collegamenti di Tper.

Il limite di 30 km da estendere a tutta la città, salvo che per i grandi assi di scorrimento, sarà una delle misure per tutelare maggiormente gli utenti deboli della strada evitando i molti (troppi) incidenti.

Il limite di 10 km in alcune aree individuate, sarà quello che permetterà a tutti di scegliere il mezzo con il quale muoversi ma dando precedenza ai più fragili o a chi ha scelto mezzi non inquinanti.

Le aree pedonali saranno quelle in cui la socialità e l’incontro avranno la assoluta priorità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: